TOSCANA NOTIZIE NEWS

SAGRA DEL RAVIOLO DI CONTIGNANO: DA VENERDÌ 11 FINO A FERRAGOSTO 2017

04-08-2017 - Cucina - Toscana

veduta aerea Contignano_1

Tutto è pronto a Contignano, antico borgo della Val d’Orcia per la “Sagra del Raviolo”, ormai vicina a celebrare il 50° anniversario.

L’edizione 2017 della manifestazione inizierà venerdì 11 agosto per concludersi il giorno 15, con un cartellone di appuntamenti come al solito ricco di eventi; musica, convegni, canti popolari, iniziative sportive e celebrazioni religiose ma, soprattutto, un appuntamento all’insegna della prelibatezza locale: il “raviolo ripieno” fatto rigorosamente e singolarmente a mano dalle massaie del luogo che sottolineano l’impossibilità di trovare due ravioli identici tra tutti quelli prodotti. Una caratteristica ormai non trascurabile  nell’epoca del consumismo e della massificazione attuale che origina all’inizio degli anni 70’ dalla necessità di propagandare un prodotto locale, ovvero la ricotta di latte di pecora del  celebre Caseificio Sociale di Contignano, il cui impasto, insieme alla pasta sfoglia, forma il ripieno del raviolo con erbe e spezie dalle tipologie e proporzioni segretissime.

Una prelibatezza culinaria del sud senese, frutto di antica ricetta contadina,  con ingredienti genuini e tipici; il raviolo fatto a mano antesignano del prodotto a km zero, con lavorazione artigianale e cottura immediata prima della degustazione: ciò ha determinato negli anni il successo della Sagra che fa registrare migliaia di presenze nei cinque giorni della sua durata.

Contignano è frazione del Comune di Radicofani che patrocina la manifestazione, indetta  e curata in tutti i dettagli dalla Associazione Pro Loco di Contignano; il borgo durante l’anno si popola di circa trecento abitanti compresi i residenti nei  poderi agricoli siti nel perimetro urbano; durante la Sagra del Raviolo  le presenze dunque si moltiplicano ed i numerosissimi visitatori possono godere di un prodotto culinario originalissimo nella tranquillità e nell’amenità del luogo alle pendici del monte Amiata vicinissimo a centri quali Pienza, Chianciano Terme, San Quirico d’Orcia, Sarteano e San Casciano dei Bagni.

Il cartellone dell’edizione numero 47 della Sagra del Raviolo  si apre con l’esibizione  di “Marco e Gisella Band” per la serata danzante, mentre in piazza della Torre si esibisce in una serata di live-music rivolta ai più giovani il gruppo “Konòsenza”. Molto interessante la giornata di Sabato 12 che propone nel pomeriggio nell’ambito del festival “I giorni di Ghino” il convegno dal titolo: “La Francigena di ieri e di oggi… a piedi ed in bicicletta” un tema veramente molto interessante che si incrocia quasi simbolicamente con un'altra celebrazione ecologica della Vald’Orcia e dei suoi paesaggi incontaminati, ovvero la gara podistica amatoriale “Stracontignano” organizzata dalla U.I.S.P. di Chianciano Terme; un vero e proprio appuntamento imperdibile per gli amanti delle corse a piedi, con percorrenze molto ridotte rispetto alle tradizionali maratone e semimaratone, ma con un fascino del tutto peculiare ed un impegno fisico di tutto rispetto nei saliscendi attorno al centro abitato, dal fiume Orcia verso  la torre fortificata di Radicofani celebre insegna del bandito gentiluomo, appunto Ghino di Tacco. La serata danzante del sabato vedrà come protagonista la band dei “Cafè Concerto” un gruppo che sta riscuotendo un grande successo  nel panorama delle orchestre-spettacolo che gravitano attorno a simili manifestazioni .   Domenica 13 agosto (così come il giorno di Ferragosto) il programma prevede anche il pranzo al Raviolo e quindi altre manifestazioni collaterali quali l’esibizione nel pomeriggio della “Risbanda contadina” gruppo folk che celebra la musica popolare e le sue ballate tra il serio ed il faceto che hanno reso emblematica anche  questa parte della terra toscana dal passato agricolo più tragico e ricco di episodi drammaturgici, assai meno pregiato in passato rispetto all’attualità di eccelsa nomea enogastronomica e turistica come sono  divenute invece la Val d’Orcia e le colline del sud senese. La serata danzante della domenica è affidata all’orchestra Andrea Barbanera - Morena Ciucci molto attesi e conosciuti dal pubblico locale. Altro gruppo interessante sarà l’orchestra “Notte di Note” che si esibirà lunedì 14 mentre in piazza della Torre il gruppo “Acustico Spa trio” terrà svegli i giovani e non solo fino a notte fonda. Martedi pomeriggio 15 agosto alle ore 16,30 un appuntamento anche con le celebrazioni religiose dedicate alla Madonna Assunta, patrona di Contignano e quindi Santa Messa e processione dei fedeli per le vie del borgo.

L’orchestra “Willy Cottini” chiuderà la Sagra del Raviolo 2017 con l’ultima serata danzante in programma e si presume anche tra i fuochi di artificio che, pur non annunciati, sono un evento che gli organizzatori hanno quasi sempre proposto a conclusione delle trascorse edizioni (PdeL).

Altro su: SAGRA RAVIOLO VALDORCIA CONTIGNANO RICOTTA ASSUNTA

ARTICOLI CORRELATI >>

SAGRA DEL RAVIOLO DI CONTIGNANO: DA VENERDÌ 11 FINO A FERRAGOSTO 2017

Il vero "raviolo" della Val d'Orcia fatto a mano, ripieno di ricotta ed erbe, antesignano del prodotto a km zero